+39.0923.363838 [email protected]     Cooperativa Sociale Badia Grande - Via Girolamo Fardella, Lotto 16 Z.I. - Trapani

Quattro fratelli eritrei e 3 tunisini frequentano regolarmente le lezioni all’Istituto Comprensivo Lombardo Radice – Enrico Femi di Custonaci. Gli eritrei fanno parte di un nucleo familiare di 8 persone arrivate in Italia attraverso i canali dell’Alto Commissariato per i Rifugiati, gli altri tre: fra cui due fratelli  sono arrivati dalla Tunisia in due diversi sbarchi clandestini. Ora vivono tutti sotto lo stesso tetto, quello messo a disposizione dalla Cooperativa Sociale Badia Grande nel Comune di Custonaci, in uno dei più grandi centri di accoglienza  per nuclei familiari  migranti della provincia di Trapani. Attualmente il centro ospita 5 nuclei familiari tra tunisini, eritrei e nigeriani, complessivamente 19 persone, di cui 10 sono minorenni.

Le telecamere della collana “Gli altri siamo noi” racconteranno la giornata tipo di questi 7 bambini, di età compresa fra i 4 ed 13 anni, dal risveglio alla prima colazione, il trasferimento nelle rispettive classi (infanzia, primaria e secondaria di primo grado) che frequentano regolarmente, quindi il rientro a casa, i compiti ed i momenti di gioco. E’ questa l’idea progettuale si cui si baserà uno dei 12 storytelling che comporranno la collana di video sull’integrazione degli immigrati dei centri di accoglienza del progetto SAI del Comune di Marsala di cui fa parte il centro di accoglienza di Custonaci. La Cooperativa Sociale Badia Grande si sta mettendo in contatto con il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Lombardo Radice – Enrico Femi di Custonaci, la dott.ssa Sara La Rocca per le dovute autorizzazioni che permetteranno alla troupe di Hermes Tv di varcare i cancelli di scuola. Le telecamere, autorizzazioni permettenti, seguiranno i 7 bambini nelle rispettive classi che frequentano per raccontare la loro giornata tra i banchi di scuola.

“Gli altri siamo noi” è un progetto pilota, voluto dal presidente della Cooperativa sociale Badia Grande, che interesserà i migranti dei centri di accoglienza del Progetto SAI di Marsala (dislocati ad Alcamo, Custonaci, Buseto Palizzolo, Paceco, Marsala, Salemi e Vita), impegnati nella delicata fase di integrazione socio culturale nel territorio. Nella foto realizzata a Custonaci , oltre alcuni degli ospiti del centro di accoglienza, Francesca Talamona (Assistente Sociale) e Anna Carpitella (Mediatore Culturale)